Palazzo Fortuny

Palazzo Fortuny

NUALA GOODMAN Gardens

Progetto

Nuala Goodman (Dublino, 1962) combinando pittura, design e moda, reinterpreta mobili, oggetti, tappeti con le sue stoffe floccate (la floccatura è una lavorazione che consente di ottenere un effetto velluto su superfici diverse, mediante l’applicazione di altre fibre, con particolari esiti e disegni) e rifinite a mano.
Lavorati con uno straordinario senso del colore, i tessuti di Nuala abbinano materiali diversi in un insieme armonioso di vere e proprie installazioni create per il museo, in cui sedersi, leggere, osservare, perdersi e scoprire…
In mostra anche, oltre ai celebri Potraits from Milan di Nuala, schizzi, disegni, progetti.

A cura di Rossella Rossi, la mostra si realizza grazie al contributo di Moroso S.p.A. e Clerici Tessuto.

Catalogo Moroso, Udine
<*>
Nuala Goodman
Nuala Goodman, nata a Dublino nel 1962.

1980-84 Ha studiato Belle Arti (pittura) al National College of Art and Design a Dublino. Nel 1984 si trasferisce in Italia per collaborare con lo studio di Ettore Sottsass. Da allora vive a Milano realizzando lavori e progetti che combinano pittura, design e disegno tessile. Fra essi si ricordano:
The Irish Chair (1988-1990), Painted Boxes (Alessi, 1993), entrambi realizzati insieme all’ebanista londinese James Howett, Eve watch (Swatch, 1995).

Tra il 1984 e il 1990 disegna anche numerosi tessuti per le aziende più prestigiose e allestisce diverse mostre. Nel 1988 partecipa ad una mostra collettiva alla Kerlin Gallery di Dublino mentre nel 1995 è protagonista di due personali: alla Green on Red Gallery, ancora a Dublino, e alla Galleria Internos di Milano.

Nel 1996 è tra i soci fondatori dell’ azienda ‘I+I’, un’ azienda che disegna oggetti e tessuti per la casa che sono prodotti soprattutto in oriente.

Nel 2004 riprende a pieno ritmo l’ attività pittorica.

Mostre recenti:
2008 mostra personale Portraits from Milan presso lo studio dell’artista Paul Smith
invitata speciale alla Royal Hibernian Accademy di Dublino

2009 partecipa nuovamente alla Royal Hibernian Accademy di Dublino
Boyle Arts Festivals

Nel 2010 apre al Museo Fortuny di Venezia la mostra Gardens.